Infatti, nonostante il tuorlo contenga colesterolo di origine animale, questo sembra avere un impatto minimo sui livelli di colesterolo cattivo” nel corpo. Tra gli alimenti da ridurre al minimo c'è lo zucchero che molto spesso è nascosto anche in ciò che non ci aspettiamo come i succhi di frutta che riteniamo tanto salutari per i nostri bambini. Eppure la dieta mediterranea prevede nella piramide alimentare, anche se al vertice, quindi in piccola quantità, anche una quota di dolci: questo significa che è possibile conciliare la gioia del palato con l'esigenza di mangiare sano e di tenere sotto controllo il proprio peso. La dieta Dukan è un regime alimentare ideato dal dottor Pierre Dukan circa un decennio fa; molto popolare in Francia, comincia a farsi conoscere anche negli Stati Uniti e in Inghilterra grazie alla pubblicazione di libri che hanno riscosso un notevole successo. In questa fase, della durata massima di una settimana, è possibile mangiare solo carne, salumi, pesce, uova e latticini ( rigorosamente "light").

Lo schema dei giorni alterni (5:2), invece, consiste nel ridurre l'apporto calorico, per due giorni a settimana, ad un massimo di 500-600 calorie. Perderai circa 1 chilo alla settimana Dopo la fase di attacco, soprattutto se è durata più di un giorno, http://www.esplodem Erozon Max il tuo organismo avverte il bisogno delle verdure: cotte semplicemente; oppure crude, condite con una salsina di yogurt magro, senape, aceto ed erbe aromatiche. Importante è, poi, ricordarsi di mangiare solo proteine per un giorno a settimana. Dieta sana non è solo sinonimo di severe restrizioni dietetiche, per dimagrire privarsi dei cibi che ami. Valuta con cura se hai un attaccamento emotivo al cibo, che non è salutare. La dieta Lemme è composta da due fasi: la prima dura 20 giorni e permette di dimagrire 10 kg, la seconda dura 3 mesi e consente di consolidare i risultati raggiunti. Evitare bibite gassate altri cibi e bevande che stimolano la produzione di gas intestinale;

È necessario evitare il consumo di fritture e di alimenti conditi con troppo sale, in quanto gonfia e, favorendo la ritenzione idrica, non facilita il processo di dimagrimento. Ecco, in linea generale, un menù tipo di dieta iperproteica: Per il 28% degli italiani per dimagrire sarebbe meglio consumare solo un frutto a colazione. Va invece moderato, per quanto riguarda la quantità, il consumo di prodotti a maggiore tenore in grassi, quali certi tipi di carne e di insaccati. Durata: 1 settimana per ogni kg che si vuole perdere. Come per il sale, è importante prendere nota della quantità di zuccheri 'nascosti' che possono essere contenuti nei cibi e nelle bevande lavorati.